Contrasto alla fame, alle malattie, all'indigenza, all'esclusione sociale in Rete di solidarietà

Settore in cui opera l'ente
Volontariato, filantropia e beneficenza
Città in cui opera l'ente
Bologna
Tipologia ente

Associazione di volontariato

IL PROGETTO

I due Organismi di Volontariato a base associativa cittadina, Confraternita della Misericordia in Bologna OdV con sede in strada Magiore, 13 e Arca della Misericordia OdV con sede in San Lazzaro di Savena, Via Caselle 104, mettono in rete e coordinano le proprie specifiche attività di contrasto alla povertà e all'esclusione sociale, all’interno di un unico progetto. Le attività spaziano negli ambiti alloggiativo, sanitario, alimentare e formativo. Le sinergie che emergono dalla collaborazione dei due Enti, aumentano l'efficacia delle azioni di contrasto alla fame e alla povertà e costituiscono una base solida per un progetto sostenibile. Nell’ambito delle varie attività, le due Associazioni effettuano: 1) Accoglienza in strutture autogestite di singoli o nuclei famigliari indigenti ( CONTRASTO ALL’ESCLUSIONE); 2) Assistenza sanitaria ambulatoriale giornaliera alla popolazione indigente senza copertura sanitaria (CONTRASTO ALLA MALATTIA); 3) Raccolta e distribuzione giornaliera alla popolazione indigente di alimenti freschi e confezionati (CONTRASTO ALLA FAME); 4) Pagamento di canoni di locazione/ bollette per le utenze essenziali e rimborso di spese mediche documentate, pagamento totale o parziale di corsi di formazione professionale per migliorare la possibilità di accesso al mercato del lavoro (corsi per Operatori Sanitari, per addetti alla ristorazione ecc.) CONTRASTO ALLA POVERTA’); 5) Fornitura di informazioni sugli interventi pubblici a favore delle persone indigenti, in campo sanitario, lavorativo, fiscale e previdenziale, nonché
formazione sugli stili di vita necessari alla promozione individuale.(CONTRASTO ALL’IGNORANZA). Ogni intervento avviene nell’ambito di un progetto costruito a misura dell’assistito, accolto, ascoltato e incoraggiato con spirito fraterno, con contemporanea attivazione dei servizi sociali, ai fini di un più completo aiuto alla persona.

Il progetto ha una durata pluriennale senza alcun termine previsto e sarà modulato, in termini quantitativi, in ragione delle risorse finanziarie via via disponibili.

- Marco Cevenini

L'IMPATTO DEL PROGETTO

L’obiettivo è duplice: da un canto alleviare le condizioni di emarginazione estreme, dando un immediato sollievo a famiglie e persone che altrimenti potrebbero assumere comportamenti degenerativi, dall’altro, soprattutto per i nuclei familiari, consentire interventi in tempi ravvicinati (difficilmente attuabili nell’assistenza pubblica) idonei a mantenere un alloggio pubblico e a conseguire una maggiore autonomia economica, realizzando in tal modo una svolta di vita che può diventare determinante, sollevando le persone dal bisogno di gravare sull’assistenza pubblica o privata in modo continuativo e prolungato nel tempo. Le persone beneficiarie dei progetto sono stimate in circa 4.000 all'anno.

TESTIMONIANZE DEI BENEFICIARI