Festival Francescano 2019 "Attraverso parole"

Settore in cui opera l'ente
Educazione, istruzione e formazione
Città in cui opera l'ente
Bologna
Tipologia ente

Associazione culturale

Social

IL PROGETTO

L’XI edizione del Festival Francescano si è svolta dal 26 al 29 settembre 2019 con quasi 150 eventi gratuiti e oltre 60.000 presenze. Per tre giorni a Bologna si è dato spazio al dialogo tra religioni, ma anche al confronto tra generazioni, culture, generi, discipline, in una manifestazione che quest’anno si è caratterizzata per essere particolarmente internazionale, grazie agli ospiti stranieri e ai temi affrontati. Alcuni dei 150 eventi in programma hanno avuto picchi di partecipazione molto elevati (2.000 persone hanno assistito al confronto tra Agnese Moro e l’ex br Adriana Faranda, moderato dall’arcivescovo di Bologna Mons. Mattia Zuppi), ma tutto il programma di conferenze, spettacoli, attività didattiche e per bambini, mostre e percorsi espositivi, laboratori, incontri con gli autori, momenti di spiritualità e animazioni di piazza è stato partecipato e apprezzato. “Attraverso parole”, le prove di dialogo del Festival Francescano hanno funzionato.

A 800 anni dall’incontro tra san Francesco e il Sultano di Egitto, il Festival Francescano cerca, Attraverso parole, di andare incontro all’altro e di creare uno spazio di dialogo tra religioni, generazioni, culture, generi e discipline.

- Mofra Eventi Emilia Romagna

L'IMPATTO DEL PROGETTO

Nei giorni del Festival Francescano è stato somministrato a un campione di visitatori un questionario di gradimento anonimo, con il quale monitorare la riuscita dell’evento e avere indicazioni sul pubblico. Lo stesso questionario è stato inviato tramite mail alla mailing list del Festival. Sono state raccolte complessivamente 189 risposte. In ogni singolo evento del Festival, inoltre, viene data la possibilità a chi ha partecipato di esprimere la propria opinione compilando un mini questionario dove dare un voto da 1 a 10 su contenuti, protagonista, organizzazione e location, volontari e staff (quest’anno ne abbiano raccolti oltre 600). Dall’unione di questi dati emerge che il pubblico proviene da tutta Italia (il 60% dall’Emilia-Romagna), che il 26% del pubblico ha partecipato al Festival per la prima volta (indice di una sempre nuova forza attrattiva dell’evento), che chi partecipa è interessato soprattutto alle conferenze, agli spettacoli e alle attività di piazza. La ricca proposta culturale gratuita è l’elemento più apprezzato, seguito dalla possibilità di conoscere maggiormente il francescanesimo, dati che conferma il Festival nei proprio obiettivi di base. Dai risultati dei miniquestionari emerge una grande soddisfazione rispetto ai protagonisti e ai contenuti delle proposte e l’invito a una maggiore attenzione nella scelta delle location.

TESTIMONIANZE DEI BENEFICIARI