L’Eccellenza nel Durante Noi – mantenere le autonomie per migliorare la vita indipendente

Settore in cui opera l'ente
Volontariato, filantropia e beneficenza
Città in cui opera l'ente
Granarolo dell'Emilia
Castel Maggiore
Tipologia ente

Fondazione

Social

IL PROGETTO

Il progetto, che ha preso avvio il 1° ottobre 2020, si è rivolto a quattro persone con disabilità che vivono la loro vita indipendente in un appartamento a Castel Maggiore. Nel 2019 la Fondazione Le Chiavi di Casa ha deciso di estendere il percorso di autonomia abitativa delle tre persone che vivevano e che tutt’ora vivono in questo appartamento anche ai fine settimana e ai giorni festivi; inoltre è stata sostituita la figura della badante con educatori professionali, al fine di garantire una reale vita indipendente. Il progetto ha raggiunto i risultati previsti, nonostante una concreta autonomia abitativa per tre persone con diversi gradi di autonomia e di disabilità rappresenti una sfida quotidiana. Le tre ragazze sono state supportate da un team di educatori professionali e pedagogisti, sia interni che esterni alla fondazione. Nel corso di quest’anno, il progetto ha visto l’ingresso di una nuova utente nell’appartamento a marzo 2021 (dopo uno slittamento avvenuto a causa COVID). Nel corso di questo anno progettuale, inoltre, la Fondazione si è dotata di una educatrice interna che ha dedicato al progetto la quasi totalità delle sue ore lavorative, diventando un fondamentale punto di riferimento per le utenti coinvolte nel progetto.

-

- Giovanni Bitonti, Antonio Guidoni

L'IMPATTO DEL PROGETTO

Riteniamo che attraverso questo progetto, le quattro utenti abbiano potuto sperimentare maggiormente se stesse in una vita abitativa autonoma, che rappresenta sì una sfida ma anche una grandissima opportunità di crescita e di indipendenza, fondamentale nelle progettazioni del Dopo di Noi. Nel corso di quest’anno, inoltre, è stato possibile in parte stabilizzare le risorse professionali impegnate nel progetto, in quanto gran parte delle ore educative sono state svolte dalla nuova educatrice interna.

TESTIMONIANZE DEI BENEFICIARI