Di'AMO

Settore in cui opera l'ente
Educazione, istruzione e formazione
Città in cui opera l'ente
San Pietro in Casale
Bologna
Pieve di Cento
Bentivoglio
Argelato
San Giorgio di Piano
Castel Maggiore
Castello d'Argile
Tipologia ente

Cooperativa Sociale di tipo A+B

Social

IL PROGETTO

Obiettivo del progetto è promuovere l’autonomia personale e la partecipazione attiva alla vita sociale delle persone disabili attraverso lo svolgimento di attività produttive, compatibili con le abilità e competenze di ciascuno, in un ambiente di lavoro protetto e con l’aiuto di operatori esperti nelle diverse lavorazioni (produzione tessile, assemblaggi,orticoltura, floricoltura, apicoltura, smielatura e invasettamento…).
Il progetto comprende attività di accoglienza, sostegno all’abitare, sostegno alla genitorialità, sostegno sociale, sviluppo di reti relazionali, attività socio-occupazionali, accompagnamento all’inserimento lavorativo, assistenza alle persone con disabilità anche dopo la morte dei parenti che li accudiscono (Dopo di Noi).
I Percorsi di Apprendimento Sociale Situato (P.A.S.S.) all’interno di un ambiente di lavoro protetto, consentono agli utenti di sperimentare attività pratiche, utili ad ampliare le proprie potenzialità, superare l’isolamento e migliorare la motivazione personale, sviluppare competenze relazionali tra pari, in attività strutturate e non.
Le persone con disabilità ed i loro familiari potranno scegliere il tipo di presa in carico, che sarà comunque sempre integrata e modulabile in base alle esigenze personali e familiari, tra diversi servizi:
- Centro Socio Occupazionale;
- Percorsi di Apprendimento Sociale Situato in contesto lavorativo;
- Percorsi di inserimento lavorativo in ambito sartoriale, pittorico, confezionamento, orticolo e florovivaistico;
- Percorsi Laboratoriali (musicoterapia, arti terapia, ortoterapia, ecc.);
- Attività ludico ricreative
- Assistenza dopo la morte dei parenti (Dopo di Noi)

"La nostra mission è diffondere i valori di cura e attenzione per le persone, con particolare attenzione a coloro che si trovano in situazione di temporaneo svantaggio, fragilità, disagio o disabilità. Sosteniamo la cultura della solidarietà animati da forti valori: rispetto, attenzione a ogni persona, ascolto attivo, comprensione e contenimento, valorizzazione delle risorse personali."

- Chiara Ricciardelli

L'IMPATTO DEL PROGETTO

Il progetto ha permesso una reale integrazione sociale delle persone con disabilità coinvolte nelle attività, valorizzandone le capacità e le competenze e sostenendo la creazione di reti relazionali stabili e durature, in grado di contrastare l'isolamento sociale e relazionale. Il nostro progetto, accogliendo persone che vivono situazioni di disagio psicofisico e sociale e ponendosi come servizio aperto al territorio e alle sue esigenze, offre uno spazio fisico e relazionale in cui possano essere realizzati percorsi riabilitativi individualizzati in grado di incidere significativamente e positivamente, sulla qualità della vita di ogni persona.
Il miglioramento della qualità della vita delle persone inserite si basa sul recupero di abilità sopite e latenti:
• igienico-sociale, attraverso la cura della persona e degli spazi,
• lavorativo e creativo, al fine di un inserimento all’interno di percorsi di apprendimento situato e di utilità e/o di esperienze socio-lavorative,
• relazionale-familiare, attraverso il recupero e la promozione delle reti familiari, sociali e amicali, con il pieno coinvolgimento di eventuali caregiver (ove possibile);
• relazionale–sociale, in contesti di vita integrati nella comunità locale e favoriti dalla vita comunitaria della nostra realtà specifica.

TESTIMONIANZE DEI BENEFICIARI